Loading

About Us

LE PERSONE
Orsolina28 nasce dalla passione di Simony Denegri, appassionata cultrice della danza, e dalla profonda stima professionale e visione comune con Marie-Agnès Gillot Étoile de l'Opéra de Paris.
Parte integrante della squadra sono: il direttore esecutivo, Paola Carnovale, che ha sviluppato un’esperienza poliedrica occupandosi negli ultimi anni di produzione e direzione di scena.
Ena Naranjo insegnante di danza che, dopo aver girato tutto il mondo, ha scelto come casa il Monferrato per far conoscere la tecnica Balanchine.
Teresa Tazzetti che si dedica alle relazioni esterne ed Elena Bucarelli della comunicazione. Ultima solo nell’elenco ma preziosissima perché tiene le fila di tutto: Barbara Bellino.
I NOSTRI VALORI
La missione di Orsolina28 è creare un luogo dove l’accesso alla gioia e alla libertà che la danza comporta sia aperto a tutti. Orsolina28 crede profondamente che il corpo sia materia prima e che ognuno sia in potere del proprio corpo: basta saperlo ascoltare e indirizzare correttamente. Orsolina28 è un luogo di contaminazioni senza barriere, un luogo di gioia ed energia, tecnica e arte.
INTERNAZIONALITÀ
La danza non conosce confini, non ha pregiudizi e parla una lingua universale. Ogni forma di espressione rappresenta un valore e una possibilità di crescita. Per questo Orsolina28 propone mensilmente masterclasses e workshops con docenti ospiti di fama internazionale. In queste occasioni gli studenti possono osservare e provare stili diversi e scoprire quello più adatto alla propria inclinazione e fisicità.
Everything in the universe has a rhythm, everything dances.
Maya Angelou
ORSOLINA 28

Parte degli immobili agricoli sono stati completamente ristrutturati ed ampliati per diventare affascinanti sale per la danza e per le arti in movimento in generale. Tutto è stato realizzato per garantire a chi le usufruisce di raggiungere un profondo equilibrio tra mente, corpo e spirito.
To be who you are and become what you are capable of is the only goal worth living.
Alvin Ailey
SALA AILEY

Collocata al primo piano la sala Ailey è caratterizzata da grandi vetrate che permettono di danzare a contatto diretto con la natura, con i colori, con le luci e le suggestioni che ogni ora del giorno e ogni stagione trasmettono. La sala, che misura 10x20 mt e può essere divisa in due parti, ha su tutta la lunga parete di fondo un unico grande specchio e le sbarre a tre altezze per allievi piccoli e grandi. C’è un pianoforte verticale per l’accompagnamento delle lezioni.
I pavimenti e tappeti sono realizzati da Harlequin, eccellenza per la danza nel mondo.
Dance is music made visible.
George Balanchine
SALA BALANCHINE

Collocata al piano terra, dove si trovano anche gli spogliatoi dotati di docce, la sala Balanchine misura 9x11 mt. Le sbarre fisse sono a tre altezze per allievi piccoli e grandi. C’è un pianoforte verticale per l’accompagnamento delle lezioni. Anche in questa sala il pavimento e tappeto sono Harlequin, il massimo per la sicurezza del danzatore.
Dance is the hidden language of the soul.
Martha Graham
SALA DELLA PREPARAZIONE FISICA

La sala di preparazione fisica di Orsolina28 si trova poco distante dalla scuola, per la precisione tra la scuola e l’orto. Un’immersione nella natura ancora più speciale in quanto la piccola struttura è caratterizzata da pareti vetrate. La palestra è dedicata esclusivamente al GRAVITY® con quattro macchine. Le lezioni possono essere individuali o di gruppo.
Nature is not a place to visit. It is home
Gary Snyder
IL GLAMPING

Una totale immersione nella natura. Tutto è organizzato per vivere un’esperienza di condivisione a contatto con le suggestioni estetiche che ogni ora del giorno ci trasmette.
Le strutture ricettive di Orsolina28 sono confortevoli e tecnologiche tende geodetiche collocate all’interno dell’area.
Everything you can imagine, music has created it already.
Albert Einstein
L'ORTO

Acquisita la conoscenza dagli antichi manuali di orticoltura dei fratelli Roda, quest’orto è il risultato di antiche pratiche agronomiche messe in atto con tecniche attuali. La rotazione quadriennale delle colture, fondamentale per migliorare la struttura del “terreno di vigna” è attuata sugli 8 campi terrazzati rivolti a mezzogiorno. La superficie di circa 2500 metri quadri produce fiori eduli, piccoli frutti e verdure biologiche di alta qualità. Le campiture, le file regolari, i colori e le tessiture dei fogliami rendono questo spazio produttivo quasi un giardino.
Buono e anche bello, perché nell’orto si passeggia su un comodo sentiero di lose a spacco o su un letto di paglia che, oltre a tenere a bada le infestanti, permette di non sporcarsi i piedi. Sullo sfondo di ogni campo l’occhio viene attirato da un bordo in cui ai classici aromi si accostano erbe aromatiche particolari e fiori eduli variopinti. Tra questi: Chenopodium buon Enrico, erba di San Pietro, Acetosa e poi Nasturzio, Achillea, Borragine e Balsamina che spiccano tra il fogliame argentato.